La comunità dell’invisibile

Anche in questo momento di sofferenza collettiva, costretti a vivere più blindati e isolati,  la rete di amicizie della Piccola Fata ci tiene sempre uniti.

Per non correre  il rischio più grande, nelle difficoltà sanitarie che stiamo attraversando, che è l’avvelenamento della nostra vita sociale,  abbiamo pensato di far nascere questo spazio di incontro “virtuale”.

L’abbiamo chiamata “comunità dell’invisibile” perché vuole essere un’occasione di  partecipazione diversa dal consueto, vicini seppur lontani, usando le tecnologie informatiche del giorno d’oggi,  ma con modalità nuove, intelligenti, finalmente utili a edificare il bene.

L’invito è quello di vivere questo spazio come se fossimo dentro alla Piccola Fata, come sempre insieme, in quel modo forse un po’ strano di “fare comunità” che abbiamo costruito in  tutti questi anni.

Man mano, nei giorni in cui la fantasia correrà più veloce, offriremo a voi, cari amici che ci seguite, semplici idee, riflessioni e proposte, soprattutto rivolte ai piccoli.

Ora è solo il tempo di gesti minuscoli,  ma che rimangano nel cuore.

Nella speranza, anzi, nella certezza, che dentro questi giorni di fragilità, si stiano già preparando… germogli di futuro!!

Fare…

Paese mio che stai sulla collina Vieni, ti racconto la Piccola Fata Che belle le uova di Pasqua Le mani in pasta Il nuovo appuntamento Pronti al decollo Ci vuole un fiore Quando le iniziali diventano segno Quarantaquattro gatti

Ascoltare…

C’è un nonno… Le braghe del cucu La leggenda delle tre erbe Il gallo dalla cresta gialla La leggenda del rododendro

Giocare…

Indovina, indovinello La magia… dei numeri

Imparare…

Impariamo la lingua dei segni

Riflettere…

Lettera agli adolescenti Le rose di Atacama Ore 9, c’è la prof online L’ora di lezione

I commenti sono chiusi