Quando le iniziali diventano segno

Lo stile è la veste del pensiero

Chesterfield

Facciamo finta che…

Vi ricordate, è un gioco che piace tanto a voi piccoli!

Dunque, facciamo finta che… siamo in un negozio di giocattoli: è il giorno del vostro compleanno e avete la possibilità di scegliere un gioco da ricevere in regalo.

La vostra scelta è già fatta da tempo: volete l’ultimo modello della PlayStation!

E prima che i grandi che sono con voi, con qualche scusa, cambino idea, voi avete già individuato fra tutti gli scaffali del negozio dove si trova la scatola dei vostri desideri.

Come avete fatto?  Semplice, avete bene impresso nella mente qual è il simbolo della PlayStation e in un attimo i vostri occhi lo hanno individuato.

Quel simbolo si chiama logo o anche marchio, ma in realtà nasce con il termine “monogramma”.

L’idea del monogramma è antichissima e, se volete saperne di più sulla sua storia, potete vedere questo sito che ve lo spiega con parole semplici e chiare.

Questa è la pagina… 

E adesso, cosa ne dite di provare anche voi a ideare il vostro monogramma?

Si tratta quindi di prendere le lettere iniziali del proprio nome e cognome e fonderle in un unico segno… come è stato scritto nel titolo.

E’ un lavoro di fantasia, e a voi non manca di certo, ma serve anche un po’ di talento artistico: sarà bello farvi aiutare da chi è bravo a disegnare.

Pensate così a quanto vi sentirete importanti quando avrete le vostre iniziali sulla vostra carta da lettera… ops scusate, anche quando scriverete una lettera al computer e lo metterete in alto sulla pagina…   Farete sempre una bellissima figura!

Buon lavoro a tutti!

La Piccola Fata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.